Guido Bigarelli a Modena: nuove riflessioni e un’aggiunta.

Aurora Corio

Abstract


ABSTRACT: Da oltre un decennio l’intervento di Guido Bigarelli e della sua bottega è stato riconosciuto in un nucleo di sculture monumentali del duomo di Modena. Il passaggio dello scultore, lombardo di origine, e la cui carriera si svolge per il resto interamente in Toscana, nella città emiliana, ha arricchito il suo percorso di un segmento significativo, che non è ancora stato interamente risolto né in un’ottica individuale, alla luce, cioè, dell’evoluzione stilistica del maestro, né dal più ampio punto di vista dei legami, familiari e professionali, che univano i maestri campionesi e i cantieri da questi condotti nel corso della prima metà del XIII secolo. Nel novero di tali imprese rientra a pieno titolo quella dei portali della cattedrale di San Martino a Lucca, teatro della leadership di Guido Bigarelli per circa un ventennio (ca. 1238-1257). Una piccola aggiunta al catalogo modenese dello scultore offre ora lo spunto per riprendere le fila di una riflessione che tenta di comporre la sua parentesi settentrionale entro la più ampia cornice della sua carriera artistica.

ABSTRACT: It’s been over a decade that the intervention of Guido Bigarelli and his workshop has been recognized in some monumental sculptures of Modena cathedral. The passage of the sculptor, Lombard of origin, and whose career is otherwise entirely Tuscan, in the Emilian centre, has enriched his path with a significant portion, which has not been entirely resolved yet, nor in an individual perspective, meaning in the light of the master’s stylistic evolution, nor from the more complex point of view of the familiar and professional links that bounded the Campionese masters and the building sites they led during the first half of the thirteenth century. The portals of the Cathedral of San Martino in Lucca, which have seen Guido Bigarelli’s leadership for about twenty years (ca. 1238-1257), are thoroughly included in this category. A small addition to the sculptor’s catalogue in Modena offers now the opportunity to resume the lines of a reflection that tries to compose his northern-italian journey within the broader frame of his artistic career.


Keyword


Guido Bigarelli, Modena, San Geminiano, Maestri campionesi, Scultura campionese, Scultura del XIII secolo, Romanico toscano, Romanico emiliano, Guido Bigarelli, Modena, San Geminiano, Campione masters, Campione masters’ sculpture, XIII century

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Medioevo Europeo

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

Libreria Editrice Alfani SNC, Via Degli Alfani 84/R, 50121 Firenze

Graphic design by Gabriele Albertini - contatti